Progetto Iside – fecondazione assistita
Procreazione

Come vengono selezionate le donne che donano gli ovuli?

11 ottobre 2017

Le donatrici di ovuli sono donne di giovane età, dai 18 ai 35 anni, che spontaneamente si sottopongono a stimolazione ormonale e ad un prelievo ovocitario per poi ottenere gli ovuli da donare a coppie che ne fanno richiesta.  La preparazione per ottenere gli ovociti da donare è la medesima che abitualmente si esegue nei cicli di fecondazione di tipo omologo.  Una volta ottenuti questi gameti vengono poi destinati ad una coppia in base ad un match eseguito dal personale medico e biologo. È infatti necessario scegliere le persone a cui destinare la donazione in base a caratteristiche mediche e fenotipiche. È fondamentale che la donatrice abbia un gruppo sanguigno compatibile con la coppia ricevente e che sia della stessa razza e che magari somigli anche ai futuri genitori. Proprio per questo i Centri di Procreazione Medicalmente Assistita in cui si effettua ovodonazione rilasciano alla coppia dei questionari da compilare in cui sono richieste tutte le caratteristiche fisiche e mediche della coppia a cui è destinata la donazione.

Le donatrici, prima di procedere, sono sottoposte a innumerevoli accertamenti medici per verificare che esse siano in un buono stato di salute e che non ci siano controindicazioni alla donazione. Viene indagata anche la storia familiare per evitare che esse siano portatrici di malattie genetiche; inoltre vengono eseguiti test genetici di approfondimento. Importante è sottolineare che c’è una meticolosa selezione psicologica fatta da esperti che valutano la salute mentale e che la ragazza abbia ben compreso e sia informata sul percorso che sta per intraprendere.

Una volta effettuata la donazione la ragazza non sarà informata su chi sarà la coppia che riceverà i suoi gameti né se nasceranno bambini. La coppia quindi potrà star tranquilla perché sarà fatto tutto in completo anonimato. Resta solo una tracciabilità medica necessaria in caso di problemi di salute del bambino.

Nei vari Stati in cui è possibile eseguire donazione di gameti la Legislazione può essere differente e quindi bisogna informarsi prima e leggere attentamente i Consensi Informati forniti dai Centri di Procreazione Medicalmente Assistita. In Italia la Legislazione permette la donazione esclusivamente volontaria dai 20 a 35 anni, non è previsto compenso alcuno per le donne e vige la regola del totale anonimato per le parti in causa.

 

Dott.ssa Laura Badolato