Progetto Iside – fecondazione assistita
Sei un medico? ACCEDI REGISTRATI

L’indicazione alla terapia farmacologica e non dell’infertilità non può prescindere da una diagnosi precisa. Analoga specificità dovrà essere seguita nel caso della donna e nel caso dell’uomo. Infatti, nei casi di disturbi dell’ovulazione così definiti (anovulazione ipogonadotropa, ipogonadica; anovulazione normogonadotropa e normoestrogenica; anovulazione ipergonadotropa ipoestrogenica; iperprolattinemia) la terapia che mira a ripristinare l’ovulazione può comprendere diverse possibilità, come il clomifene, la metformina, le gonadotropine, gli inibitori delle aromatasi, la diatermia ovarica per via laparoscopica e la bromocriptina. Ovviamente, il tipo di trattamento deve essere identificato, prescritto e tenuto sotto controllo stretto da uno specialista che suggerirà inoltre, nei casi indicati, un adeguato controllo del peso corporeo.

giulia_img_7

Infatti, è stato dimostrato che le anomalie della funzione ovarica e le condizioni di bassa fertilità sono associate a condizioni di sottopeso o di sovrappeso che devono quindi essere corrette. In caso di infertilità dovuta al “fattore tubarico”, cioè quelle condizioni di alterazioni strutturali di una o entrambe le tube del Falloppio, si dovranno identificare le strategie interventistiche più idonee per superare l’ostacolo anatomico.

La strategia può essere chirurgica o medica. La chirurgia tubarica più essere ricostruttiva cioè mirata a riaprire e riparare le tube danneggiate o demolitiva ossia mirata a rimuovere le salpinge danneggiate (ad es. in caso di tuba dilatata “sactosalpinge”) la cui presenza riduce i tassi di successo della fecondazione in vitro ed aumenta il tasso di gravidanza extra-uterina.
La strategia medica in caso di “fattore tubarico “ è quella di ricorrere a programmi di fecondazione in vitro.
Gli ovociti, dopo iperstimolazione ovarica, vengono prelevati direttamente dalle ovaie e gli embrioni ottenuti in provetta. Pertanto le tube, condotti necessari a trasportare l’ovocita verso l’utero, perdono la loro importanza.

Nell’uomo, l’infertilità ipotalamico-pituitarica che comporta deficit di gonadotropine dovrà essere impostato un trattamento di tipo sostitutivo, al pari di quello utile per alcune condizioni genetiche di infertilità. Nei casi in cui è presente iperprolattinemia, si dovranno utilizzare farmaci quali la cabergolina o la bromocriptina, sempreché questa non sia secondaria a farmaci. Le forme ostruttive di infertilità maschile ovviamente dovranno essere valutate per verificare la possibilità di una correzione chirurgica adeguata.

Se il fattore maschile è idiopatico o non correggibile si potrà ovviare al problema ricorrendo nei casi lievi all’inseminazione intrauterina (posizionamento degli spermatozoi al di là del collo dell’utero al momento dell’ovulazione) o nei casi più gravi alla fecondazione in vitro (FIVET/ICSI).

Articolo realizzato con il contributo scientifico della Dott.ssa Paola Persico – Medico chirurgo specialista in Ostetricia e Ginecologia.

Centro Preferenze Privacy

GDPR

Cookie collegati al Regolamento Europeo per la protezione dei dati Personali (GDPR).
Questi cookies tengono traccia delle preferenze sulla Protezione dei dati degli utenti non registrati al sito.

gdpr[allow_cookies],gdpr[consent_typ]

GOOGLE

Google.
Sono cookies necessari per conoscere le statistiche di accesso al sito e gestire la promozione commerciale sulla rete di ricerca e banner di google.

_ga: cookie che consente di distinguere i dispositivi, tenere statistiche degli accessi e poi identificare il dispositivo che ha il cookie installato anche in altri siti web per proporre pubblicità in target con gli interessi di navigazione (remarketing)

Durata se non cancellato manualmente: 26 mesi

_gid: cookie che consente di distinguere gli utenti
Durata se non cancellato manualmente: 24 ore

_gat: cookie che consente di sapere il numero di richieste al sito. Durata se non cancellato manualmente: 1 minuto

_ga,_gid,_gat

Close your account?

Your account will be closed and all data will be permanently deleted and cannot be recovered. Are you sure?