Progetto Iside – fecondazione assistita
Sei un medico? ACCEDI REGISTRATI

Il sanguinamento uterino anomalo è un problema comune nelle donne in età riproduttiva: sebbene possa spaventare, va sottolineato che di solito può essere corretto con farmaci o con un intervento chirurgico.

La mestruazione è considerata normale quando l’emorragia uterina si verifica ogni 21-35 giorni e non è eccessiva. La durata normale del sanguinamento mestruale è compresa tra due e sette giorni. Un’emorragia uterina anomala si verifica quando la frequenza o la quantità di emorragia uterina differisce da quella sopra menzionata o quando la donna ha spotting o un’emorragia tra un periodo mestruale e l’altro. Un’emorragia uterina anomala può essere causata da una varietà di fattori. Le due cause più comuni sono le anomalie strutturali del sistema riproduttivo e i disturbi dell’ovulazione.

Ci soffermeremo sulle donne in età fertile. Per quanto riguarda invece quelle in postmenopausa, il sanguinamento uterino anomalo ha origini diverse rispetto a quanto accade in età riproduttiva: il consiglio è quello di rivolgersi tempestivamente a un medico.

 

Cause di emorragia uterina anomala

Un’anomala emorragia uterina può essere dovuta ad anomalie strutturali dell’utero. Alcune delle cause strutturali più comuni di sanguinamento uterino anomale includono lesioni benigne (non cancerose) dell’utero come:

  • polipi,
  • fibromi (miomi),
  • adenomiosi (ispessimento uterino causato da tessuto endometriale che si muove verso le pareti esterne dell’utero).

Altre cause di emorragia uterina anomala includono il sanguinamento associato alla gravidanza precoce, tra cui aborto spontaneo e gravidanza ectopica, così come i disturbi emorragici che influenzano la capacità del sangue di coagulare normalmente.

Altre possibili causa sono:

  • lesioni del collo dell’utero o della vagina (benigne o cancerose),
  • le infezioni croniche del rivestimento endometriale (endometrite),
  • il tessuto cicatriziale (aderenze) nell’endometrio
  • l’uso di un dispositivo intrauterino (IUD)
  • farmaci che possono influenzare il normale rilascio di estrogeni e progesterone
  • problemi medici cronici come il diabete mellito o disturbi del fegato, reni, tiroide o ghiandole surrenali
  • altri problemi medici che possono influenzare la produzione e il metabolismo di estrogeni e progesterone.

Lo stress emotivo o fisico, così come cambiamenti significativi nel peso corporeo, infino, possono disturbare il rilascio dell’ipofisi di FSH e LH e prevenire l’ovulazione.

 

Le terapie per il sanguinamento uterino anomalo

Qualunque sia la causa di sanguinamento uterino anomalo, i molti trattamenti oggi disponibili di solito possono risolvere il problema. Le cause strutturali di emorragia possono essere corrette con un intervento chirurgico. Se non ci sono cause strutturali, la terapia medica spesso può ripristinare cicli mestruali regolari.

I pazienti dovrebbero parlare con i loro medici per valutare quali opzioni, mediche o chirurgiche, possano essere le migliori per loro.

Articoli Correlati